Sicurezza. Scafati Città Partecipata chiede il potenziamento della videosorveglianza

Verifica e potenziamento del sistema di videosorveglianza per far fronte all’incremento di atti vandalici e furti e arginare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Questa la richiesta che giunge dall’associazione Scafati Città Partecipata.

“Il periodo storico di austerità impone all’amministrazione di preservare il bene pubblico da nuovi episodi criminali che di fatto aumentano le spese di manutenzione a scapito degli investimenti – dichiara Emilio de Santis, Vice Presidente dell’Associazione Scafati Città Partecipata -. Chiediamo di verificare il funzionamento e, nel caso fosse possibile, di ampliare la copertura dell’impianto già esistente all’intero territorio comunale, comprese le vie di fuga e in punti centrali strategici. E’ stato dimostrato che la semplice presenza di apparati di videosorveglianza crea già un valido deterrente utile a preservare l’incolumità delle persone e il patrimonio pubblico interessato. Il Comune ha il dovere di mantenere il decoro degli spazi pubblici che sono il biglietto da visita della società civile locale”-