Sinistra Italiana, incontro a Salerno

“Si scrive Sinistra Italiana si legge Salerno: questo è il titolo scelto per la prima assemblea della costituente Sinistra Italiana in provincia di Salerno .

All’indomani dell’assemblea nazionale di Sinistra Italiana, tenutasi a Roma lo scorso 16 luglio, assemblea nazionale a cui ha partecipato una nutrita delegazione salernitana, e prima del congresso di fondazione nazionale che si svolgerà nel prossimo mese di dicembre, anche nella nostra provincia nascerà Sinistra Italiana.

“Una sinistra non residuale ma che guarda al SUD e alle forze sociali e ai singoli uomini e donne che a sinistra esistono e che sono intenzionati a costruire una propria rappresentanza politica valida, credibile ed espressione degli interessi dei ceti popolari – si legge in una nota -. Una sinistra che non è composta solo da Sinistra Ecologia e Libertà con “pezzi” fuoriusciti dal PD (Fassina, D’Attorre e altri) ma che si costruisce e si costituisce con migliaia di uomini e donne che già oggi sono contro le politiche neo liberiste i cui effetti pesantemente sono sentiti dai ceti popolari e medi”.

E ancora: “Il Job Act, la riforma Costituzionale, l’aumento della pressione fiscale sui redditi dei lavoratori e dei pensionati, la crescente “area di povertà”, la pesante disoccupazione (giovanile e non), il restringimento dei diritti e delle opportunità unitamente alle scelte economiche del governo Renzi – va avanti la nota – rendono ancora più urgente e necessario una forza di sinistra non residuale nè che vuole stare all’angolo”.

Martedì 19 luglio alle 18,30 incontro in via Balzico, 6 a Salerno con : Tonino Scala, segretario regionale, Raffaella Casciello, del coordinamento nazionale e il senatore Peppe De Cristoforo.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati