Sposi in comune per il matrimonio ma il sindaco si sente male

Sposi in attesa del rito civile ma il sindaco che doveva presenziare avverte un malore. Il primo cittadino ha quindi ceduto la fascia tricolore usata per celebrare per il rito civile e ha dovuto raggiungere il pronto soccorso.

Un malore, probabilmente causato dal caldo e dallo stress, per il primo cittadino di Gragnano, Paolo Cimmino. A pochi minuti dal matrimonio civile il sindaco è stato trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare gli accertamenti del caso.

Così mentre gli sposi coronavano il loro sogno d’amore, – scrive Metropolis – il primo cittadino veniva dimesso dopo i controlli. Cimmino è stato accompagnato a casa da una pattuglia della Polizia Locale, che poco prima aveva soccorso il sindaco e cardiologo in difficoltà. Per lui un provvidenziale riposo concomitante con il lungo ponte di ferragosto.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati