Stato di agitazione dei dipendenti del Comune di Montecorvino Pugliano.

​​​ Stato di agitazione dei lavoratori del Comune di Montecorvino Pugliano. A proclamarlo, con una nota inviata al Prefetto di Salerno, sono state le segreterie di Uil Fpl, Cgil Funzione Pubblica, Diccap, Confintesa e Cisl Fp.
Tutto è scaturito dall’assemblea di martedì scorso, tenutasi presso il Municipio della città picentina e che ha visto la partecipazione di tutte le maestranze dell’Ente. All’ordine del giorno c’era la discussione degli accordi sottoscritti e non rispettati dall’Amministrazione comunale.

“I lavoratori aspettano ancora le liquidazioni economiche, tra l’altro oggetto di accordo con le organizzazioni sindacali, relative alla produttività delle annualità 2015 e 2016”, ha dichiarato Gerardo Bracciante, sindacalista della Uil Fpl. “Inoltre i dipendenti che si sono visti riconosciuta la progressione economica, attraverso una selezione, non hanno ricevuto la liquidazione delle spettanze maturate nel 2016”.

Così, al termine della discussione, è stato proclamato, all’unanimità da tutti i lavoratori, lo stato di agitazione e la relativa comunicazione al Prefetto di Salerno per avviare le procedure per un’eventuale conciliazione. “In questo modo continuiamo a sottolineare le inadempienze da parte del dirigente della parte pubblica, che pur sottoscrivendo l’impegno, ha reso inutile ogni confronto costruttivo”, ha concluso Bracciante.