Tentò di strangolare la ex, condannato a 4 anni e 8 mesi

Tentò di strangolare la ex, condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione. Il giudice, inoltre, ha disposto per il 57enne Nocerino l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e un risarcimento danni di 30mila euro.

I fatti risalgono al 28 marzo, quando E. D. N., per gelosia, aggredì la sua ex compagna con un filo elettrico, tentando di strangolarla.

Le indagini che portarono all’arresto dell’uomo furono condotte dal sostituto procuratore Roberto Lenza, con il supporto della polizia di Stato.

Il 57enne, secondo quanto fu ricostruito,, entrò nel cortile di casa della ex convivente. Dalla discussione di passò alla lite. La 47enne fu schiaffeggiata un paio di volte, poi stretta all’uomo con un filo elettrico che il 57enne disse di aver preso sul posto. La donna riuscì a divincolarsi.
Un vicino di casa scese in strada per capire cosa stesse accadendo e il 57enne si diede alla fuga. La donna chiamò la polizia, che si mise sulle sue tracce per le vie del centro.

L’aggressore fu fermato in via Fucilari, mentre portava a spasso il cane. Alla polizia fece ritrovare il filo che aveva utilizzato poco prima.

Nel primo pomeriggio di ieri è arrivata la sentenza del gup Luigi Levita.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati