Torquato a Iannello: “Sentirsi far la morale da lui fa solo ridere”

Consiglio sul Puc: Iannello attacca, Torquato risponde.
E’ durissima la replica del primo cittadino di Nocera Inferiore all’esponente della minoranza, che aveva parlato di “mercato” contestando la mancata convocazione del Consiglio comunale per l’approvaione del Puc.

“Iannello farebbe bene ad occuparsi di ginecologia, la materia in cui da medico è versato. E non di attività amministrative di cui parla spesso a sproposito – dichiara Torquato -. Come ha già dimostrato con le sciocchezze dette sui conti della Multiservizi dove non ne ha azzeccata una, venendo smentito su tutta la linea. Capisco che voglia accreditarsi come oppositore, ma dar fiato alla voce non basta. Ora lo fa sul Puc. Ignorando che il sindaco sulla convocazione del consiglio non c’entra; che gli atti sono all’esame della commissione consiliare, che è pubblica, dove lui non sempre è presente e quando ci va, come nell’ultima seduta, non vota neppure, riservandosi di farlo (forse dopo essersi consultato con qualche amico). Anziché parlare a vanvera, desse conto perché quando era amministratore il Comune non concluse un bel nulla sulla pianificazione urbana, spendendo però un bel po’ di soldi. I nostri atti sono pubblici e perciò sottratti ad ogni sciocchezza che Iannello continuerà a dire, giusto per far ammuina e dimostrare che politicamente esiste. Sentirsi far la morale da lui solo ridere”.