Tragedia nel salernitano. 45enne afferra il figlio di due anni e si lancia dal balcone

Omicidio suicidio a Padula, in provincia di Salerno. Un infermiere di 45 anni si è lanciato dal balcone del suo appartamento insieme con il figlio di due anni. Entrambi sono morti sul colpo.

Sul posto sono immediatamente giunti i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, allertati da una segnalazione al 112. Quando sono giunti sul posto, nel cortile condominiale, i militari hanno trovato i corpi senza vita di F.A. del figlioletto.

A dare l’allarme è stata la moglie dell’uomo, madre del bimbo, che al risveglio ha fatto la raccapricciante scoperta.

Dai primi accertamenti, il 45enne si sarebbe lanciato dal secondo piano dell’abitazione familiare insieme al figlio. Al momento, non sono noti i motivi del gesto.

Sul posto si sono recati i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina e della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Salerno, che stanno eseguendo i rilievi tecnici.

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro.