Ultimi fuochi di Lucifero, temperature in calo

Sta per volgere al termine la lunga fase di stabilità e di clima rovente portata sull’Italia dall’anticiclone nordafricano Lucifero. La redazione de “iLMeteo.it”, rileva già il cedimento di Lucifero sulle regioni del Nord, interessate da correnti più perturbate atlantiche e responsabili di rovesci e temporali diffusi. Per oggi, temporali interesseranno anche la Toscana e parte dell’Umbria e delle Marche.

L’anticiclone nordafricano, invece, sferra l’ultimo attacco sul resto del le regioni centrali e su quelle meridionali, con un’altra giornata infuocata, ma sarà l’ultima. Antonio Sano’, il direttore e fondatore del sito iLMeteo.it comunica, infatti, che da domani, irromperanno venti di Libeccio e Maestrale, questo soprattutto sui bacini tirrenici e sulla Sardegna, i quali porteranno un cambio deciso di circolazione con correnti più miti ed umide atlantiche.

Per domani, venerdì, continueranno rovesci e temporali diffusi sulle regioni settentrionali, altrove tempo più asciutto e soleggiato, ma calo termico sensibile oltre che al Nord, anche al Centro, verso la Campania e il basso Tirreno.

Rimarrà una circolazione più calda solo sulla Puglia e all’estremo Sud. Sempre il direttore Sano’, annuncia un ulteriore calo termico generale entro sabato su tutta l’Italia, anche al Sud, con valori termici che, rispetto a quelli odierni, crolleranno di circa 10/11gradi.

Non e’ prevista una spiccata instabilita’, a seguito dell’avvento dell’aria più fresca, se non qualche locale temporale sull’Adriatico, in Appennino e sui rilievi del Nordest. Bel tempo anche domenica 13 con clima mite e temperature un po’ sotto la norma. Sole e bel tempo lunedì di vigilia e Ferragosto con temperature in progressivo aumento, ma nelle medie stagionali.

Informazioni sull'Autore

Sito di informazione. Servizi giornalistici video e testuali 24 ore su 24 dall'Agro Nocerino Sarnese, Area Vesuviana, Monti Lattari, Valle dell'Orco e Valle Metelliana e Salerno Nord.

Articoli correlati