Valico di Chiunzi. Passamano: “Cartolina pessima per i turisti che visitano la Costiera”

Il Valico di Chiunzi continua ad essere ostaggio di incuria, rifiuti e non solo!

La Cisl di Salerno rinnova l’appello alle istituzioni affinché si provveda a migliorare le condizioni dell’arteria che collega l’Agro-nocerino-sarnese alla Costa d’Amalfi. La strada provinciale SP/2b e SP/2a è attraversata in particolar modo nel periodo estivo, dai turisti che atterrano all’aeroporto di Capodichino e dai croceristi sbarcati al porto di Napoli per raggiungere a bordo di autobus turistici la “Divina Costiera” e visitare le bellezze che “madre natura” ha regalato al nostro territorio.

“L’intero manto stradale di oltre 25 km, oltre a trovarsi in condizioni pessime, è diventato molto pericoloso comportando rischi seri per chi percorre la strada quotidianamente. Ciò denota che nulla è cambiato, ma addirittura peggiorato rispetto alla Nostra prima denuncia che risale ormai a più di un anno fa”, ha spiegato Pasquale Passamano, segretario provinciale della Cisl. “Per non dire che in alcuni tratti è diventata una discarica a cielo aperto, colma di erbacce che invadano la strada e alberi e ricoprono le corsie in entrambi i sensi. Non offriamo un’immagine positiva ai turisti italiani e stranieri che scelgono la Costiera amalfitana per le loro vacanze, e si crea in questo modo anche un forte danno all’economia del territorio e agli operatori del settore che soprattutto in questo periodo vivono di turismo e intendono ancora investire nelle loro attività”, ha continuato Passamano.

“Sono passati più di 12 mesi dalle ultime elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale, abbiamo eletto un nuovo Presidente, salernitano, che ha impostato la sua campagna elettorale sul rilancio delle bellezze del nostro territorio e sul turismo; nulla è stato fatto per il Valico di Chiunzi e niente hanno fatto i consiglieri regionali di maggioranza e di minoranza dell’Agro e non solo, che hanno chiesto consensi elettorali a “destra e a manca” ai cittadini del territorio.” Propongo al Presidente De Luca, uomo molto pragmatico, di percorrere, quando i suoi impegni istituzionali a Palazzo Santa Lucia glielo consentiranno, il Valico di Chiunzi al rientro da Napoli in direzione Salerno, per rendersi conto di persona dello stato in cui versa questa strada E’ arrivato il momento che le istituzioni competenti, compresa la Provincia di Salerno, pongano rimedio a questo scempio. Altro che sviluppo del nostro territorio!”.