Vertenza polizia municipale a Scafati, Rispoli replica al prefetto Manari

“Apprezziamo l’apertura del prefetto Giorgio Manari e per questo, come atto di responsabilità verso i lavoratori, congeliamo l’idea di presentare un esposto alla magistratura su quello che da tutti viene definito “caso Scafati”. Ma ci tengo a sottolineare che non abbiamo minacciato nessuno. Siamo innanzitutto uomini chiamati a preservare la legalità. Questo lo abbiamo chiesto anche al prefetto Manari. Forse alzare i toni della conversazione è servito a farci prendere in considerazione”. Così Angelo Rispoli, segretario della Csa provinciale, replica al responsabile della commissione straordinaria del Comune di Scafati che ha deciso di convocare i sindacati entro la prima decade di settembre per discutere delle criticità del Corpo della polizia municipale della città dell’Agro.

“Prendiamo atto che un primo stock di divise è stato consegnato ai lavoratori, ma su questo non avevamo dubbi visto gli impegni presi ad aprile dal prefetto e dal comandante della Municipale, Giovanni Forgione. Era opportuno ricevere un segnale sulle altre questioni irrisolte e sono contento che il prefetto abbia compreso che era il momento di intervenire. Aspettiamo, dunque, la convocazione. Sarà quella l’occasione anche per discutere della produttiva da corrispondere ai lavoratori anche per le annualità arretrate.